Buon pomeriggio a tutti,

come ben sapete, ieri in TV, hanno trasmesso “50 sfumature di nero”, film tratto dall’ omonimo libro,il secondo capitolo della trilogia “50 sfumature..” di E.L. James. I libri sono stati tra i più criticati ma anche tra i più apprezzati negli ultimi anni, come lo sono stati i due film, usciti a San Valentino del 2015 e del 2017.  Pellicole e libri hanno incassato miliardi di dollari, rendendo l’autrice tra le più ricche scrittrici del 2013, in tutto ciò, cosa ne pensano davvero le persone di 50 sfumature di grigio?

 Io personalmente ho letto tutti e tre i libri e visto i due film già usciti, a febbraio 2018 andrò a vedere il terzo “50 sfumature di Rosso” .

Ieri non ho visto 50 sfumature di nero in TV, l’ho visto al cinema e mi è bastato, non è un film che ho voglia di riguardare, alla fine del post vi farò sapere in breve cosa ne penso dei libri e dei film.

Adesso voglio concentrarmi sulla vera protagonista di questo post: mia nonna.

Mentre io ieri sera ero intenta a finire di leggere un romanzo nel mio letto, al piano di sopra di casa mia, mia nonna stava guardando “50 sfumature di nero”.

Mia nonna da qualche tempo è venuta a vivere a casa mia, ha la sua piccola stanza e la sua TV personale accesa 24 ore su 24, perennemente sui canali Mediaset, soprattutto su canale 5, si guarda la qualunque “trashata” del giorno, dal Grande Fratello a Barbara D’Urso, da Forum a il Segreto, non si perde nemmeno una Fiction e neanche un film trasmesso su questa rete in prima serata. Qualche giorno fa avevano anche trasmesso “50 sfumature di grigio” che per qualche motivo a me oscuro lei non ha guardato, ieri invece dopo la cena, dopo essersi lavata e sistemata per la notte, ha acceso la Tv e con il telecomando in mano ha alzato il volume sul suo canale preferito.

 “Ah, questa sera fanno un film!”

                      Unica sua espressione non appena è apparso l’inizio del film.

Di tutto ciò io non ne sapevo nulla, conoscendola sarei corsa subito a cambiarle il canale, se per lei un bacio è scandalo figuriamoci 50 sfumature di nero. Oggi a pranzo infatti era ancora parecchio scossa, alla mia domanda:”Nonna che succede oggi?”

Non l’avessi mai fatto, ha iniziato a raccontarmi la sua tragica avventura televisiva di ieri, tutto ovviamente in dialetto siciliano, vorrei scrivervi le parole esatte che ha usato lei ma sono sicura che capireste ben poco, come anche io da siciliana ho fatto fatica a decifrare.

” Ma che ne sai ieri che film che hanno fatto sul Canale 5, un vero schifo. Hanno fatto schifo. Hanno fatto vedere quelle cose orribili che non si fanno, poi in televisione con i bambini che guardano, come fanno a fare certi film io non lo so!”

“Ma di che parli nonna?”

“Ah di quello che c’era sul 5 ieri, le sfumature, come si chiama? Il nero? Sfumature di nero?”

“Ho capito. Hai visto 50 sfumature di nero, l’ho visto al cinema!”

“Che cosa? Hai guardato quelle cose? Al cinema? Ma non ti vergogni?”

Già quì stava diventando di 101 colori, le 50 sfumature di nonna, non sapeva se essere arrabbiata con me per averlo visto o per chi invece l’ha prodotto.

“Si nonna, l’ho visto al cinema, ho letto anche i libri, è una storia d’amore alla fine.”

“Ah, pure i libri hanno fatto per questa cosa? E cosa ci sta scritto su questi libri che il film fa vedere solo due nudi. Ma poi che scene sono, lei era nuda, come mamma l’ha fatta e quello pure, e poi lui le stava di sopra e poi le baciav… Ma che mi fai raccontare? Non ho dormito questa notte!”

Non riuscivo a non ridere, da un lato mi stava raccontando i dettagli del film dall’altro non riteneva opportuno che io sapessi certe cose e che lei da donna casta e puritana ne parlasse.

“Ma dai nonna, che avranno mai fatto questi due, erano innamorati, poi lui ha una storia pesante alle spalle!”

“Se questo per voi giovani è amore, chissà dove andremo a finire! Due che si amano vanno a cena fuori, si fanno una passeggiata, si sposano, non si ammanettano, non si frustano. Poi lui aveva una storia brutta ma non l’hanno raccontata bene, ne hanno fatto vedere solo i tagli che aveva, potevano raccontare la storia di lui senza fare tutte quelle schifezze del diavolo!”

“Nonna ti vedo parecchio scioccata! Ci scommetto che te le sei sognata tutte quelle cose, per questo tutta la notte non hai potuto dormire!”

“Ma che dici svergognata! Che vai a guardarti queste cose, io non le voglio vedere più, mi spavento, sono cose che non si fanno. Hai visto cosa ha fatto con quelle palline di metallo? Hai visto? Io non ho capito che cosa ha fatto ma ho capito dove le ha messe. Queste cose non si fanno, state attente, io ho tante nipoti femmine, non le posso guardare queste cose. Tutte quelle scene non sono per niente belle e interessanti, svergognati.”

Ha detto tanto altro, cose da morire dal ridere, tutto rigorosamente in siciliano stretto, ha fatto un discorso arricchito di detti e parolacce che mi sono pentita di non aver registrato.

 

Avrete capito che a mia nonna 50 sfumature non è proprio piaciuto, se potesse lo cancellerebbe dalla lista dei film esistenti, brucerebbe i libri e consiglierebbe un esorcismo a tutto il cast di attori e alla scrittrice. Ha 81 anni, cosa possiamo aspettarci da una nonna che ha vissuto sempre l’amore come qualcosa di sacro, è abituata all’amore vero, quello nato tra la miseria, quello che dura per sempre, quello che genera figli e  successivamente nipoti. Lei preferisce l’amore fatto di passeggiate, di baci rubati, di intimità privata e nascosta, di sorrisi e di rispetto reciproco. Per lei 50 sfumature annulla tutti i valori in cui crede, per lei tutti quei regali costosi non valgono nulla, tutte quelle violenze nemmeno.

Personalmente non ritengo, ne i libri ne i film, dei gran capolavori. I libri inizialmente mi piacevano, erano letture semplici che intrattenevano poi si sono rivelati monotoni e ripetitivi (soprattutto 50 sfumature di rosso). I film mi sono piaciuti ma sempre come un qualcosa da vedere senza ragionarci troppo su, un film passatempo.

A voi, sono piaciuti i libri e i film della saga 50 Sfumature..?

Commentate insieme a me e alla mia nonna sconvolta questo articolo!

Vi aspetto anche su Instagram, @la_biblioteca_di_Stefania

50-sfumature-di-nero

10 pensieri su “50 sfumature di nero… secondo mia nonna!

  1. Ho provato anche io a leggere 50 sfumature…ho letto solo il primo. L’ho trovato banale, ha ragione tua nonna che a modo suo ha commentato questa storia in salsa sado maso.

    Piace a 1 persona

Rispondi a Amore per i libri e non solo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...