Buon giovedì lettori,

questa recensione doveva essere pubblicata lunedì ma il mio modem ha deciso improvvisamente di abbandonarmi e di conseguenza a casa non ho avuto internet.

Vi lascio la trama e successivamente la recensione di questa piccola meraviglia.

Buona lettura!

LA GIUSTA MEZURA

9788865439296_0_0_300_75

Flavia Biondi

BaoPublishing

€19.00

TRAMA 

Nel dedalo di una Bologna fatta di portici, Mia e Manuel si muovono irrequieti e innamorati alla ricerca di un’agognata stabilità. Flavia Biondi racconta incertezze e ostacoli quotidiani alla soglia dei trent’anni, alternando tenera delicatezza e tagliente onestà

Storia: una parola che indica gli avvenimenti reali del passato e allo stesso tempo un racconto. Ma significa anche avere una relazione. Mi piace pensare che i nostri legami vivano del giusto equilibrio fra realtà e fantasia

Manuel e Mia vivono insieme, a Bologna, in una casa così affollata che c’è perfino un coinquilino che non hanno mai visto in faccia. Mia ha quasi trent’anni, un lavoro che odia e la voglia profonda di mordere la vita prima che sia troppo tardi, prima di diventare irrimediabilmente grande. Manuel sta pubblicando online i capitoli di un romanzo sull’Amor cortese che spera che un giorno possa piacere a un editore. Mia e Manuel sono infelici. Non sanno guardare in faccia il vuoto che si è creato tra loro. Si stanno perdendo, anche se si amano. Devono trovare la giusta mezura.
Flavia Biondi costruisce l’anatomia di un amore fatta di piccoli gesti, di ribellioni impercettibili, di un bisogno infinito ed essenziale di provare a essere felici, dopo aver accettato che non è scontato, né dovuto, esserlo. Un volume cartonato con una preziosa copertina telata di colore blu e la stampa a schiaccio a caldo in bianco. Un oggetto unico per raccontare il sentimento più forte.

design-8

RECENSIONE

“La giusta mezura” è un graphic novel che volevo da tanto tempo, sono riuscita ad acquistarlo, grazie ad uno sconto del 25% fatto dalla BaoPublishing,  poche settimane fa ( tutto il loro catalogo era in sconto, ne ho approfittato per comprare più titoli).

Mia e Manuel, fidanzati storici e ormai conviventi si trovano ad affrontare una profonda crisi. Problemi e incertezze che ogni coppia si trova ad fronteggiare.

In non molte pagine l’autrice è riuscita a trasmettermi non solo tante emozioni ma anche a farmi capire determinati aspetti delle relazioni umane. L’autenticità della trama e la sua realtà lo rendono un libro significativo, una piccola chicca da tenere in libreria e sfogliare ogni volta che una crisi amorosa ci assale e non ci permette di capire cosa fare; siamo sinceri, ognuno di noi si è trovato di fronte ad un bivio e non ha saputo dire se l’ esistenza della propria  relazione  fosse giusta e soprattutto sana.

Tutti ci siamo chiesti almeno una volta: ” ma lo/la amo davvero o è solo abitudine?” ,”Sto usando più la testa o il cuore?” ,”Sono davvero felice?” ,”Esiste nel mondo qualcuno migliore di lui/lei?”. Interrogativi infiniti a cui è difficile rispondere ma che poi sembrano svanire quando siamo accanto alla persona che amiamo. (Ovviamente esistono amori malati che non vorrei commentare in questa recensione ma vi assicuro che tutto quello che sto scrivendo si relaziona solo ed esclusivamente con il libro, se vi fate spesso queste domande lasciate la persona con cui state). La trama è molto semplice ma il messaggio che ne deriva è forte e chiaro.

Tralasciando un pò la storia, vorrei soffermarmi su un aspetto che ho notato e che inizialmente mi aveva dato noia successivamente ho apprezzato tanto: i colori utilizzati dall’autrice sono davvero pochi, il blu è il protagonista delle pagine del libro; inizialmente pensavo potesse risultare stancante e monotono l’utilizzo di un solo colore ma invece mi sono dovuta ricredere. I disegni sono davvero belli e curati, soprattutto quelli che raccontano la favola che sta scrivendo Manuel, ogni vignetta è riuscita ad affascinarmi e a farmi soffermare ad ammirare le linee, le curve e i minimi particolari di questi personaggi così semplici ma intensi. Non prendete con leggerezza la favola di cui vi sto parlando perchè è un tassello importante per capire meglio il carattere e lo stato d’animo di Manuel.

In “La giusta mezura” troverete quindi una coppia che sta da anni insieme e ha a disposizione poche risorse  per realizzarsi, temi attuali e forti in cui sicuramente vi immedesimerete e vi rivedrete tanto.

Grazie per aver letto la mia recensione, sulle storie su Instagram vi metterò qualche pagina del libro perchè ho notato che interessa a molti e siete super curiosi di vedere qualche disegno.

Vi aspetto su @la_biblioteca_di_stefania

Acquista “La giusta Mezura”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...