Buon pomeriggio lettori,

intanto vorrei ringraziare tutti voi per il sostegno, poi vorrei parlarvi di un bel libro che mi ha tenuto compagnia in queste settimane di giugno.

Grazie Boookabook editore per la copia!

Vi lascio la trama e successivamente la recensione, buona lettura!

UN MOMENTO DI CHIAREZZA 

SILVIA TREVISONE

9788833230511_0_0_300_75

Editore: bookabook
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 03/05/2018
Pagine: 299 p., Brossura  EAN: 9788833230511
design-8

 

TRAMA

Daisy non ha ancora capito qual è il suo posto nel mondo. Ha buttato all’aria una promettente carriera come chimico e ora vive di lavoretti saltuari. Non ha rapporti con nessuno, neanche con la sua famiglia, di cui non si è mai sentita davvero parte, e abita in un monolocale che la nasconde come una tana dal resto del genere umano. Finché un giorno entra in una strana caffetteria e si avvicina a un ragazzo con lo sguardo triste. Improvvisamente il meccanismo della vita si rimette in moto. Un prete comprensivo, una vicina di casa con un brutto segreto e un cane intuitivo irromperanno nella fortezza di solitudine in cui Daisy ha vissuto negli ultimi dieci anni, portandola a confrontarsi con i genitori e la sorella e, soprattutto, con la persona che vede riflessa nello specchio ogni mattina.

design-8

RECENSIONE

Quando sono stata contattata dalla casa editrice Bookabook mi è stato chiesto di scegliere un genere che preferisco e successivamente mi sono stati proposti due titoli; tra le due scelte dopo aver letto entrambe le trame ho deciso di leggere ” un momento di chiarezza” che mi incuriosiva tantissimo. Anche l’altro libro è sicuramente valido ma la descrizione di “Un momento di chiarezza” mi ha come rapita; dopo averlo ricevuto ho iniziato subito a leggerlo. Già dai primi capitoli l’ho trovato parecchio interessante, a poco a poco ho conosciuto il personaggio di Daisy e la sua incasinata vita, tra le prime righe del libro mi sono un pò persa ma andando avanti sono riuscita a percepire gli stati d’animo e il carattere di questa protagonista solitaria e depressa. La monotonia e la solitudine dell’autrice mi hanno fatto riflettere su tante cose, sulla vita e su come tutto può cambiare da un momento all’altro, come le nostre passioni a volte rischiano di schiacciarci e come gli obiettivi che vogliamo a tutti i costi raggiungere, una volta raggiunti ci soffocano.

Questo è un libro stracolmo di incomprensioni, Daisy vive un momento buio e si sente sola e abbandonata dalla famiglia che invece prova a coinvolgerla. La protagonista non si sente capita, si sente giudicata e in continua “competizione” con la sorella Veronica, apparentemente perfetta.  Daisy entra in una spirale di cinismo e egoismo non indifferente, non si cura dei sentimenti altrui e con schiettezza parla con tutti, anche con un prete, Padre Matteo, che cercherà di starle vicino,di ascoltarla e di darle validi consigli che poi lei si troverà a seguire.

L’evento principale e fulcro del libro è l’incontro casuale con Davide, un avvocato che si sta ubriacando al bar per motivi veramente tristi e che scuotono Daisy; da questo momento in poi il suo personaggio matura e cambia, inizia a vivere davvero da quella chiacchierata al bar. Il rapporto tra queste due anime sofferenti crescerà davvero lentamente, riusciamo a capire che intenzioni hanno questi due alla fine e forse neanche; credo sia un rapporto molto strano, dalla conoscenza alle uscite che i due faranno. Coppia di personaggi abbastanza enigmatica quindi, sembra difficile entrare nella testa di Daisy ma lo è ancora di più entrare in quella di Davide, uomo che sembra tranquillo ma che poi verso la fine inizia a emergere. Su Daisy e Davide mi taccio, vi lascio scoprire da soli cosa succederà tra i due.

Una parentesi importantissima, che si apre e si chiude da metà fino alla fine del libro,  riguarda un episodio di violenza domestica; attraverso Lisa, l’autrice parla di violenza ed è riuscita a farmi provare tantissima rabbia e angoscia. Il comportamento di Daisy non mi è piaciuto tanto inizialmente ma poi diciamo che si è ripresa e ha fatto quello che ognuno di noi dovrebbe fare (ovviamente con modalità differenti).

Per concludere, il libro è curatissimo nei minimi dettagli quindi complimenti alla casa editrice, una lettura piacevole e non troppo pesante che può interessare sia giovani che adulti. Unica nota negativa, ho trovato qualche errore di battitura un pò fastidioso ma nel complesso è un libro che mi è piaciuto tanto, mi ha fatto compagnia in questi giorni bui fatti di esami e ansia e mi ha fatto rilassare tantissimo.

 

Grazie per aver letto questa recensione,

buone letture, @la_biblioteca_di_Stefania !

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...