Buon Pomeriggio lettori,

oggi la nostra @ilprofumodellepagine ci parla di un bel libro scritto da Alice Gerini.

Per chi volesse acquistare “La donna dei suoi sogni”, può farlo cliccando QUì

 

LA DONNA DEI SUOI SOGNI

TRAMA

Stefano è un barista di Senigallia, 26 anni già devoto al lavoro e agli amici. Abitudini, rituali giornalieri e una vita apparentemente tranquilla se non fosse per quella ragazza che quasi ogni notte va a fargli visita in sogno. Chi è? Perché la sogna? Esiste davvero o è solo un parto di una mente bisognosa d’amore? Stefano non ne ha idea fin quando un giorno Lei attraversa la soglia del bar in cui lavora. E la sua vita cambierà per sempre…

 

 

RECENSIONE

Ciao a tutti, lettori, sono tornata con una nuova recensione di un libro che mi ha piacevolmente sorpresa.

Non amo particolarmente i romanzi rosa, ma questo mi ha decisamente lasciato una buonissima impressione!

Una vicenda non banale accompagnata da una scrittura che fa trasparire l’amore di Alice per la sua terra, Senigallia. È difatti questa l’ambientazione dell’opera, dove il mare, il porto, l’odore tipico salsedine, il splendente cielo estivo, fanno da cornice al prorompente desiderio di Stefano, il protagonista, un ragazzo tormentato dalla stupenda donna che a volte gli appare in sogno; il giovane ne è perdutamente innamorato, ma mai si immaginerebbe di vederla entrare un giorno nel suo bar…

Mi è piaciuta moltissimo l’idea dell’autrice di scrivere alcuni dialoghi in dialetto (con le relative traduzioni, per chi non fosse del posto) e di inserire aspetti tipici della cultura marchigiana, come a voler far respirare al lettore la frizzante atmosfera senigalliese; la descrizione dei luoghi è veramente molto accurata e, come già detto, l’amore della scrittrice verso la sua città non passa assolutamente inosservato.41zUyh372KL

È stata veramente una lettura piacevole e rilassante, un romanzo che mi ha regalato un senso di leggerezza e calma estreme, quasi come se, durante tutta la lettura del libro, fossi stata cullata dalle onde.

Una sensazione magica, che, ammetto, pochi libri mi hanno trasmesso.

Ho riscontrato alcuni lati negativi, che, però, non hanno compromesso in ampia misura la fluidità della lettura: due errori di natura grammaticale, quali l’utilizzo incorretto dell’avverbio di affermazione “sì”, sempre scritto senza accento, reso così il pronome riflessivo della terza persona, ed il verbo essere “è”, scritto in maiuscolo “E’ ”, mai “È”. Il resto, invece, concerne lo stile dell’autrice, che non è sempre rientrato nei miei gusti: gli esempi che riporto solo l’uso delle virgole, l’abuso delle parentesi ed i commenti personali che ogni tanto Alice inserisce, scrivendoli direttamente nel testo ed interrompendo, in questo modo, la narrazione e l’atmosfera venutasi a creare.

Nonostante queste “critiche”, sono molto soddisfatta di ciò che questa lettura mi ha lasciato e leggerò sicuramente molto volentieri l’altro romanzo della giovane autrice.

VOTO: 4 Stelline su 5

Articolo scritto da Federica Franca per @la_biblioteca_di_Stefania

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...