Buongiorno Lettori,

finalmente è V E N E R D ì! Sto già preparando tante sorpresine per voi per agosto e settembre quindi attenzione ai prossimi post su Instagram!

La recensione di oggi di Rosso Violento è stata scritta da @_just.bookss_ .

Per chi volesse acquistare ROSSO VIOLENTO, clicca QUì

Buona lettura!

ROSSO VIOLENTO

TRAMA

Un rossetto dalla tonalità intensa, pregiato, di marca. In una ventosa e indifferente Chicago, nessuno riesce a spiegarsi cosa ci faccia un rossetto così sulle labbra ormai mute di una serie di cadaveri. Cadaveri di uomini sottoposti ad atroci sevizie. Uomini che alla morte si sono consegnati perché sottomessi dalla promessa di una bocca tinta di rosso. Un rosso violento…Loredana Falcone e Laura Costantini sono un duo scrittorio e questo è il primo romanzo della loro trilogia “noir a colori” con il marchio FalconeCostantini.

 

RECENSIONE

Dalle mie recensioni sembrerà quasi che io sia una lettrice incontentabile, e da una parte è così.

Molte volte mi è capitato di leggere libri che si sono rivelati un’assoluta perdita di tempo, altre volte mi è capitato di leggere libri che si sono rivelati dei capolavori. Molte volte per me, nonostante la perfezione della trama, che si accolla benissimo ai miei gusti personali, trovo dettagli che ahimè mi fanno pensare “questo è l’ennesimo libro carino, ma che molto probabilmente non mi lascerà nulla”.

Credo che questo sia il caso per questo libro: la trama era per me assolutamente perfetta, il genere di thriller psicologico che io amo da impazzire.Senza titolo

In questo caso però, non so spiegarvi nemmeno io il perché, non sono riuscita ad affezionarmi alla storia e ai personaggi come avrei voluto. Molto probabilmente per lo stile di narrazione, o per i troppi personaggi buttati li nel primo capitolo, la narrazione mi è sembrata all’inizio affrettata, poi solamente frettolosa.

Attenzione, non credo assolutamente che questo libro sia brutto, anzi credo proprio che leggerò anche il secondo libro della serie chiamato “Verde profondo” appunto per vedere se magari nel secondo le autrici hanno fatto un salto di qualità che darebbe alla storia uno step in più per diventare un capolavoro, come quello che io alla fin fine mi aspettavo già dal primo, ma che ho appunto trovato acerbo.

Il personaggio che ho forse adorato di più è stato quello di Melanie, cosi oscuro e ingenuo allo stesso tempo, da farmi quasi venire i brividi ogni volta che leggevo di lei.

E’ proprio perché voi conosciate Melanie, che io credo voi dobbiate davvero approcciarvi a questo libro, credo che almeno lei ne valga la pena.

Estratto:

“Rosso violetto, compitò muovendo le labbra allo specchio e ammirandone l’effetto. Teneva in mano il rossetto. La bocca truccata sembrava ritagliata nel velluto e a Jack, che era in garage a lavorare sulla macchina di suo padre, sarebbe piaciuto.

(…)Bastava aspettarlo giù, nella cucina assolata, con una caraffa di limonata ghiacciata e le labbra schiuse, come una diva del cinema. Provò quell’espressione davanti allo specchio. Avrebbe riso? Avrebbe perso la testa? Voleva che fosse così”

 

Voto: 3,5 stelle su 5

Se la recensione ti ha incuriosito e ti piacerebbe leggere questo libro,clicca QUì

Articolo scritto da Anny Colonna per @la_biblioteca_di_Stefania

Un pensiero su “Recensione: “Rosso violento” di Loredana Falcone e Laura Costantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...