Buon Pomeriggio,

il blog torna attivo dopo una piccola pausa vacanze. Oggi per voi “Verde Profondo”, trovate la recensione del primo libro qui-> Rosso Violento

Sconsiglio la lettura di questa recensione a tutti coloro che non hanno letto il primo.

VERDE PROFONDO

Per acquistarlo clicca QUì

TRAMA

!POSSIBILI SPOILER PER CHI NON HA LETTO IL PRIMO LIBRO!

“Per strappare un uomo come Ian Vernon a un rimpianto senza fine servono la disperazione della donna che gli ha rovinato la vita e la scomparsa dell’amico più caro. Dalle atmosfere ventose di Chicago a quelle solo apparentemente quiete e solari di una cittadina alle porte di Roma. Lì dove Valerio Greyford è andato a cercare le proprie radici per poi sparire nel verde profondo di un lago. Ma è andata davvero così? Per Ashley e Ian un’indagine non autorizzata in un mondo che riserverà loro molte sorprese.”

RECENSIONE
Dopo la lettura del primo libro di questa serie, che ho già recensito per voi, speravo davvero che questo secondo libro si rivelasse migliore. Finalmente posso dire di essere rimasta soddisfatta.
Ho trovato che questa nuova opera, rispetto alla prima abbia presentato molti miglioramenti. Essendo il libro più breve, non ci sono stati dispersioni in argomenti inutili e dettagli poco importanti, ma anzi ha dato un senso di velocità al lettore che non può fare altro che continuare a leggere per poter arrivare all’ultimo capitolo. IMG_5945
Mi è piaciuto molto ritrovare i protagonisti del primo libro, mi ero molto emozionata ad Ashley ed Ian, che si sono confermati i miei protagonisti preferiti di questa serie. Ho amato molto come Ashley ha portato avanti le indagini, il suo sangue freddo, il suo coraggio, ma anche il suo coraggio nell’ammettere le sue debolezze.
Non so se per coincidenza, ma essendo questa vicenda ambientata sul lago di Castelgandolfo, quando ho letto questo libro passavo tutte le mie sere li (essendo in vacanza a Roma) quindi il libro ha avuto un impatto ancora maggiore su di me. Anche la parte noir della storia è stata secondo me meglio tratta, facendomi sentire parte del gruppetto investigativo.
Estratto:  “Ha tentato di tenere il conto, di percepire l’avvicendarsi del giorno e della notte. Ma il buio, la fame, il dolore lo hanno prostrato. La sua coscienza va e viene e in questa angosciosa altalena Valerio si lascia alle spalle brandelli di lucidità. Ricorda. Di essere uscito all’aria aperta, di aver assaporato le gocce di pioggia sulla faccia, di aver raggiunto una strada. Ricorda di essere stato libero. Ma è un inganno della mente e ogni volta che lo scopre invoca la morte.”
Voto: 3,75⭐️
Per acquistarlo clicca QUì
Articolo scritto da Anny Colonna per @la_biblioteca_di_Stefania

4 pensieri su “Recensione: “Verde Profondo” di Loredana Falcone e Laura Costantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...