Buongiorno Lettori,

da Lunedì è partito un nuovissimo BlogTour, questa volta parleremo di una nuova pubblicazione di S.J. Maas, autrice amata da un vasto pubblico di lettori e criticata da tanti altri. Ringrazio la casa editrice per avermi permesso di leggere in anteprima questo primo capitolo di una nuova serie CRESCENT CITY: LA CASA DI TERRA E SANGUE. Insieme alla ormai famosissima SQUAD, abbiamo organizzato un corposo BlogTour che non potete non seguire.

Vi lascio il banner con tutte le tappe e ringrazio la CE Oscar Vault/Mondadori per averci appoggiato in questa bella iniziativa e aver inviato la copia in anteprima.

La mia tappa riguarda il WORLDBUILDING, ma prima vi lascio come sempre la trama e il link per poter leggere gratuitamente un estratto del libro. Presto pubblicherò anche la recensione.

TRAMA

Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d’arte e di notte passa da una festa all’altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l’imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all’unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l’assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero. Il dolore della perdita, il prezzo della libertà e il potere dell’amore sono i temi principali de “La casa di terra e sangue”, il primo romanzo di questa serie fantasy di Sarah J. Maas, che mescola romanticismo e suspense.

E Andiamo al WORLDBUILDING:

Prima di inoltrarmi in quello di Crescent City, mi sembra doveroso dirvi cosa sia questo benedetto worldbuilding:

in parole poverelle, è tutto il mondo che l’autore/autrice crea. L’ambientazione, in questo caso il mondo fantastico, che fa da contenitore e cornice della storia. In tanti libri sappiamo che il worldbuilding è una fetta importante della storia, è parte integrante della trama ed è necessario descriverlo nei minimi dettagli così da capire anche quello che avviene, dove avviene e perché.

Nei Fantasy, come lo è Crescent City, il Worldbuilding è necessario perché altrimenti non riusciremo a capirci nulla. Nonostante sia importantissimo, non credo che l’autrice questa volta sia stata in grado di chiarirci le idee.Tutto molto confuso, tantissima carne al fuoco e una scrittrice che anche questa volta ha dimostrato una certa incompletezza. Nella serie Acotar abbiamo visto tante differenti Corti, ma se con quella saga la Maas è riuscita a farmi immedesimare in quei luoghi, per Crescent City ho fatto fatica ad orientarmi.

Il romanzo parte proprio con il worldbuilding, ci troviamo di fronte a questo mondo ricchissimo di “case”, tutto spiegato, ma non descritto. Vi chiederete cosa cambia tra una spiegazione e una descrizione?

Bene, quando spiego qualcosa lo faccio per far capire all’altro il concetto che voglio che lui afferri. Quando descrivo qualcosa vado nel dettaglio, guardo alla cosa a tutto tondo, nel descrivere un mondo ci mette me stessa, il mio punto di vista. Mentre una spiegazione può apparire sterile e prettamente scientifica, una descrizione è più emozionante e riesce a trasmettere tante belle sensazioni, ovviamente se è ben scritta.

Ho trovato il libro confusionario a primo impatto, troppe cose spiegate tutte in cento/duecento pagine. Nonostante la difficoltà nel comprendere e nel trovarmi in questo mondo fantasy, non posso non fare i complimenti all’autrice per lo stile molto scorrevole. La Maas riesce a catturare il lettore, ha questo pregio fantastico. Mi ha sicuramente invogliato a capire e leggere di più, ma mi ha messo una confusione assurda riguardo i luoghi che mi ha portato a non sapermi ben orientare.

Crescent City è “multietnica”, ci sono: i nostri amati Fae, streghe, mutaforma… tanta roba per un solo libro? Forse sì. Sì perché nonostante l’autrice si impegni all’inizio di spiegarci dove ci troviamo, chi è chi, non ci chiarisce perché. Il worldbuilding non può esaurirsi in una sfilza di informazioni.

In Crescent City abbiamo ben 4 diverse case, popolate da tantissime razze differenti:

in LA CASA DI TERRA E SANGUE abbiamo umani, streghe, mutaforma;

in LA CASA DEL CIELO E DEL RESPIRO abbiamo gli angeli, i Fae e altre creature;

in LA CASA DELLE MOLTE ACQUE abbiamo sirene, bestie acquatiche, ninfe e anche qui altre creature;

in LA CASA DI FIAMME E OMBRE abbiamo draghi, vampiri, spettri e altre creature.

Come vedete ci sono tantissime creature, un sacco.

Tutto questo nuovo mondo proposto dalla Maas è sicuramente interessante, ma forse c’è troppo. Ovviamente è il primo libro di una serie, sicuramente l’autrice ci chiarirà qualcosa nei prossimi libri, ma ad oggi mi sento di dire che nonostante il libro mi sia piaciuto e mi abbia portato alla conoscenza di un nuovo mondo ricchissimo di cose interessanti, allo stesso tempo mi ha molto confuso.

Worldbuilding complesso, non molto chiaro. Da approfondire sicuramente, ma ho comunque apprezzato quello che la Maas intendeva creare.

Grazie per aver letto questo articolo, non vedo l’ora di parlare del libro in generale con la recensione. Vi anticipo già che mi è piaciuto, ovviamente ha qualche difetto però è stata anche questa una bella avventura.

Vi aspetto su Instagram,

Buone Letture… @labibliotecadistefania

Un pensiero su “[BlogTour:CrescentCity]: Worldbuilding di “La casa di terra e sangue” di S.J. Maas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...