Buon Lunedì lettori,

oggi torna a pubblicare sul blog Anny, se vi erano mancate le sue recensioni potete recuperare leggendo il suo parere su “Midnight Sun” nuovissimo capitolo della saga Twilight. Un libro atteso dai fan della serie, una storia che la Meyer aveva promesso anni fa ai suoi lettori e che finalmente si è decisa a pubblicare.

Vi lascio come al solito il Banner per leggere una piccola anteprima gratuita, successivamente la trama e la recensione, buone letture!

TRAMA

Quando Edward Cullen e Bella Swan si sono incontrati in Twilight, una storia d’amore destinata a diventare iconica ha avuto inizio. Ma finora questa storia è stata raccontata soltanto dal punto di vista di Bella. Finalmente, i lettori possono conoscere la versione di Edward in quest’attesissimo nuovo romanzo, Midnight Sun.
Vissuta nei panni del bellissimo vampiro, questa storia assume una veste tutta nuova, decisamente più cupa. L’incontro con Bella è la cosa più spaventosa e più intrigante che gli sia mai successa nella sua lunga vita da vampiro. Mentre apprendiamo nuovi, affascinanti dettagli sul suo passato, capiamo perché questa sia la sfida più difficile della sua esistenza. Come può seguire il suo cuore, se ciò significa mettere Bella in pericolo?

RECENSIONE

Devo essere sincera, questo libro mi ha creato un hype così grande che quando finalmente l’ho avuto nelle mie mani quasi quasi mi mettevo a piangere. Ho iniziato a leggerlo super felicissima credendo di riuscire a finirlo in pochissimo nonostante le 800 pagine e invece ci troviamo qui, tre mesi dopo e il libro l’ho in realtà finito solo poco fa.

Ovviamente il fatto che io ci abbia messo così tanto non vuol dire affatto che non mi sia piaciuto, anzi!

Ma andiamo con ordine: ovviamente la storia raccontata in questo libro la conosciamo tutti a memoria, chi per i libri principali, qui invece per i film, entrambi visti e rivisti e letti e riletti. Forse una delle cose che appunto ha rallentato la mia lettura è stato il conoscere già tutti gli avvenimenti: non ci sono colpi di scena, né nessuna novità aggiunta alla coppia dei nostri due amati protagonisti.

Quello che però ho amato davvero di questa storia è stato Edward: si è confermato per l’ennesima volta il mio personaggio preferito. Il suo punto di vista aggiunge a mio parere una qualità superiore alla narrazione, che non avevo trovato in Bella, protagonista un po’ scialba e tutto il contrario di speciale, una protagonista che sinceramente non ho mai sopportato.

Un’altra cosa che ho molto apprezzato sono stati ovviamente gli stralci che l’autrice ha deciso di mostrarci della vita passata del protagonista prima di conoscere Bella: la maggior parte di questi infatti sono inediti e hanno dato un’aggiunta di freschezza alla storia che ovviamente era necessaria, trattandosi di 800 pagine di storia già sentita.

Mi è piaciuto anche molto il modo di pensare di Edward, ma in generale il modo di pensare di un vampiro, dato che grazie a lui conosciamo anche la mente degli altri componenti della famiglia: l’essere così talentuosi e apparentemente privi di difetti mi ha molto affascinata.

Ho anche trovato lo stile di scrittura dell’autrice nettamente migliore rispetto a Twilight. Forse proprio perché a raccontare è un vampiro, con i sensi acuiti dal suo potere, tutte le descrizioni mi sono sembrate più ricche e realistiche rispetto alla serie, dove tutto era abbastanza “nella media”

Ovviamente il libro presenta anche molti aspetti negativi (riconfermati dalla serie principale): lo stalking di Edward, che segue Bella dappertutto, che la guarda mentre dorme a sua insaputa, che controlla i pensieri dei passanti per capire dove lei si trovi, com’è vestita…per non parlare dell’assoluta sottomissione di Bella nei suoi confronti, che ogni volta mi fa saltare i nervi.

Nonostante io riconosca questi difetti IMPERDONABILI e che ovviamente mandano un messaggio sbagliatissimo alle nuove generazioni, la piccola Anny tredicenne non può fare a meno di amare questo libro con tutto il suo cuore, soprattutto perché mi ricorda troppo le decine di volte in cui ho letto questa serie di notte mentre tutti dormivano, con la testa sotto le coperte e la torcia del telefono ad illuminare le pagine.

Estratto: “Quando incontrai il suo sguardo penetrante vi lessi meraviglia e compassione e, all’improvviso, provai uno struggente desiderio di dormire.
Non per estraniarmi, come mi succedeva prima, non per sfuggire alla noia, ma perché volevo sognare. Forse, se avessi perso conoscenza, se fossi stato capace di sognare, avrei potuto vivere per qualche ora in un mondo dove per me e lei fosse possibile stare insieme.
Lei mi sognava. Anch’io volevo sognarla.
Bella mi guardò, piena di stupore.
Dovetti distogliere lo sguardo.
Io non potevo sognarla.
Lei non avrebbe dovuto sognarmi.”

Voto finale: 4 stelle

Classificazione: 4 su 5.

Articolo scritto da Anny Colonna per @la_biblioteca_di_Stefania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...