Buongiorno cari Lettori e amici del blog!

Chi mi segue da tanto conosce i contenuti che potete trovare su La biblioteca di Stefania, ovvero recensioni, segnalazioni e consigli di lettura. Grazie ad un box domande su Instagram ho scoperto anche un mondo diverso da quello dei libri, sto parlando dei Manga e degli Anime.

FONTE FOTO GOOGLE.IT

Sono così ignorante in materia che non pensavo vi fossero differenze tra le due categorie, la community di Instagram mi ha aperto gli occhi su questo mondo così affascinante e a me sconosciuto che non ho potuto non documentarmi.

Facendo un giro sul web, ho capito che Anime e Manga sono due cose differenti. Ho voluto approfondire gli anime perché me ne avete consigliati un paio e credo che li recupererò presto (magari una volta conclusa la mia lunga sessione di esami).

SECONDO WIKIPEDIA, ANIME:

“Il termine anime (アニメ), dall’abbreviazione di animēshon (アニメーション traslitterazione giapponese della parola inglese animation, lett. “animazione“), è un neologismo con cui in Giappone, a partire dalla fine degli anni settanta del XX secolo, si indicano l’animazione e i film d’animazione (giapponesi e non), fino ad allora chiamati dōga eiga (動画 映画 lett. “film animato”) o manga eiga (漫画 映画 lett. “film di fumetti“), mentre in Occidente viene comunemente utilizzato per indicare le opere di animazione di produzione giapponese comprese quelle precedenti l’esordio del lemma stesso.”

Mi sembra una categoria molto interessante e che merita di essere approfondita, per questo in questi mesi mi concentrerò nel recuperare tutti i titoli che mi sono stati consigliati e che vi elencherò così da darvi nuovi titoli e spunti per imbarcarvi con me in questa nuova avventura!

Primo titolo, che ha ottenuto circa venti menzioni è: L’ATTACCO DEI GIGANTI

DA WIKI: “serie televisiva anime tratta dall’omonimo manga di Hajime Isayama, diretta da Tetsurō Araki e prodotta da Wit Studio in collaborazione con Production I.G. L’opera è ambientata in un mondo dove i superstiti dell’umanità vivono all’interno di città circondate da enormi mura difensive a causa dell’improvvisa comparsa dei giganti, enormi creature umanoidi che divorano gli uomini senza un apparente motivo.”

Eccovi un immagine dei personaggi, sinceramente non so se si tratti di una foto della prima stagione. Ho scelto questa immagine perché i disegni mi piacciono tantissimo, soprattutto i tratti del viso del ragazzo in primo piano con il fucile. Sembra molto interessante e sarà il primo titolo a cui darò un’opportunità

Altro titolo nominato nel box domande più volte è: DEATH NOTE

DA WIKI:  “serie televisiva anime di 37 episodi, prodotta da Madhousee diretta da Tetsurō Araki, è andata in onda in Giappone dal 3 ottobre 2006 al 26 giugno 2007 su Nippon Television. I diritti per l’edizione italiana sono stati acquistati da Panini Video, che ha trasmesso la serie nel 2008 sul canale MTV. Sono stati prodotti inoltre cinque lungometraggi e una miniserie televisiva live action, un dorama, un musical, due light novel e vari videogiochi.La storia si incentra su Light Yagami, un brillante studente delle scuole superiori che trova un quaderno dai poteri soprannaturali chiamato Death Note, gettato sulla Terra dallo shinigami Ryuk. L’oggetto dona all’utilizzatore il potere di uccidere chiunque semplicemente scrivendo il suo nome sul quaderno mentre ci si figura mentalmente il volto. Light intende usare il Death Note per eliminare tutti i criminali e creare un mondo libero dal male, ma i suoi piani sono contrastati dall’intervento di Elle, un investigatore privato chiamato a indagare sul caso delle misteriose morti dei criminali.”

Serie tratta da un Manga, ne avevo già sentito parlare ma non ho mai approfondito. Sinceramente in questo caso credo di voler prima leggere i manga e approfondire poi con la serie. Con questo dovrei “prendere due piccioni con una fava”, cioè approcciarmi sia al mondo dei manga sia a quello degli anime.

Inoltre il semplice fatto che sia molto conosciuta mi ha messo una curiosità assurda!

Altro titolo che è piaciuto a tanti è: YOUR NAME

DA WIKI: “è un film d’animazione giapponese del 2016 scritto e diretto da Makoto Shinkai. Prodotto da CoMix Wave Films e distribuito da Toho, il lungometraggio è correlato all’omonimo romanzo dello stesso Shinkai, pubblicato il 18 giugno 2016 .” Giappone, anni 2010. Mitsuha Miyamizu, una studentessa delle superiori che vive nella piccola cittadina di montagna di Itomori, nei pressi di Tokyo, vive in un tempio insieme alla sorella minore, Yotsuha, e all’anziana nonna Hitoha, sacerdotessa. Il padre è il sindaco del paese e non le dà importanza principalmente in quanto ragazza. Di qui il suo desiderio di abitare nella grande Tokyo e di essere un ragazzo, che grida nei pressi di un tempio del paese. Taki Tachibana, invece, è un liceale che vive nel centro di Tokyo e svolge un lavoro part-time nel ristorante italiano Il giardino delle parole (riferimento alla precedente opera di Shinkai). Da qui capiterà che in alcuni giorni i due si scambino, ovvero Mitsuha si svegli nel corpo di Taki e viceversa.”

Voi non potete capire quanto mi ispira questo titolo! Circa tre anni fa, insieme ad una mia collega dell’università (ne approfitto per salutare la mia storica sorella di uni triennale, ancora alla magistrale non ho avuto l’occasione di incontrare un’anima come la sua) siamo andate alla ricerca di questa serie manga per una sua amica. Abbiamo cercato dappertutto questa storia, sembrava introvabile. Sicuramente era in un periodo di picco di notorietà e questo ha reso questa serie quasi introvabile. Mi aveva già incuriosito a quei tempi, ma non sono riuscita a recuperarla e poi l’ho totalmente rimossa dalla mia mente.

Guarderò in questi giorni la serie (che se non sbaglio è su Netflix).

Grazie per aver letto questo articolo, spero di essere stata utile o di avervi incuriosito. Grazie a tutti per aver partecipato al box domande su Instagram e avermi permesso di conoscere questo universo vastissimo e carinissimo che non vedo l’ora di scoprire meglio.

Per gli esperti: perdonate le mie mancanze ma giuro di essere ignorante in materia.

Vi aspetto su Instagram:

2 pensieri su ““Anime”: cosa sono e perché io non avevo mai fatto caso a questa categoria?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...