Carissimi Lettori,

il blog torna operativo al 100% con una nuovissima recensione.

Oggi vi parlerò di “Io e te alla fine del mondo” di Brianna Bourne. Un libro con una cover carinissima che mi è stato omaggiato dalla casa editrice Rizzoli e di cui vi ho parlato su Instagram. La recensione arriva un pò in ritardo a causa della pausa natalizia.

Attualmente il libro lo trovate anche su Amazon, se vi interessa la trama vi consiglio di recuperarlo.

IO E TE ALLA FINE DEL MONDO

TRAMA

Hannah Ashton, giovane promessa della danza classica, si sveglia un giorno in una Houston surreale. La città intorno a lei sembra abbandonata, immersa in un silenzio assordante, finché non si imbatte in Leo Sterling: rocker dall’aria misteriosa e dannata, il ragazzo più bello della scuola. Potrebbe anche essere il più bello del mondo (e non solo perché è l’unico rimasto), ma è anche troppo egoista e soprattutto troppo disastroso anche per se stesso, figuriamoci per Hannah. Avendo solo l’un l’altro, i due ragazzi esplorano un mondo senza genitori, senza amici e senza scuola e si rendono conto che possono essere se stessi invece di recitare le parti che tutti si aspettano da loro. Hannah non deve dare ogni particella di sé per apparire la perfetta ballerina da carillon, e Leo può essere più di un chitarrista inconcludente ossessionato dal rock anni ’80. Leo è un’esplosione di onestà e simpatia che attira Hannah, e Hannah fa sì che Leo pensi per la prima volta a qualcuno che non sia se stesso. Insieme condurranno un viaggio lungo le strade deserte e arroventate di un mondo dalle tinte apocalittiche, dove i pericoli si nascondono dietro ogni angolo, ma dove la forza di volontà e l’immaginazione hanno più potere che mai… Ma cos’è successo? C’è stata un’allerta meteo improvvisa, un’invasione aliena? Sono gli unici superstiti di un’apocalisse, o sono finiti dentro una realtà virtuale? O magari sono morti, e non se ne sono accorti?

RECENSIONE

“Io e te alla fine del mondo” di Brianna Bourne è stato un libro che ho voluto leggere subito. Ero attratta principalmente dalla cover molto carina, poi, leggendo la trama mi sono sentita subito di doverlo avere tra le mani perché si presentava come un libro stratosferico.

Un libro dolce che mi sarebbe piaciuto sicuramente.

Ho iniziato la lettura i primi di dicembre con l’intenzione di divorarlo in pochissime serate, ma probabilmente non avevo ancora fatto i conti con l’incipit e con la complessità dei primi due capitoli. Credo che siano stati proprio i primi due capitoli il pezzo forte della lettura. Mi sono piaciuti molto. Subito mi sono incuriosita, anche se, ben presto mi sono resa conto che probabilmente questa era una lettura facile da decodificare per me.

Credo che la storia di Hannah e Leo sia dolcissima, strana e per certi versi complicata. Credo anche, però, che questo tipo di lettura vada bene principalmente per un pubblico molto giovane. L’idea di base è molto carina, ma manca una struttura di quelle complicate così come piacciono a me, tanto che già a capitolo 5/6 avevo percepito e intuito cosa sarebbe accaduto nelle fasi successive.

Se questa recensione fosse stata scritta da una Stefania quattordicenne vi assicuro che la storia, i sentimenti e l’idea sono davvero interessanti e anche emozionanti. Cavoli, una storia così dolce non può non piacere. Inoltre, i personaggi sono carinissimi e si sposano perfettamente con i gusti di un adolescente che è alla ricerca del bello e del non troppo complicato. Lo stile di scrittura è molto semplice e scorrevole, magari si perde un pò con i dettagli e qualche ripetizione sul finale. Molte similitudini potrebbero sembrare inverosimili, ma le caratteristiche dei personaggi sono sempre messe in primo piano e soprattutto rispettate. I ragazzi crescono con la storia e noi impariamo a riconoscerli anche solo dai gesti.

L’autrice ci fa conoscere questi due ragazzi e ci fa affezionare a loro singolarmente (probabilmente il doppio pov è stata una scelta azzeccata). Ci mette di fronte i loro pregi, ma anche i loro difetti e il loro percorso di crescita personale.

Ma questa recensione è anche scritta da me, una ragazza ormai adulta che probabilmente non è riuscita a lasciarsi adulare da una storia poco articolata. Per me la storia è carina, un libro da leggere senza pensarci su. Oltre ai primi due capitoli e qualche piccola emozione centrale data dall’intimità dei protagonisti, mi sono un pò annoiata sul finire in quanto l’autrice mi dava informazioni che non mi interessavano o ripeteva cose che già sapevo.

Una lettura carina da intrattenimento per gli adulti, una chicca imperdibile per ragazzi. Se state cercando un libro da regalare a un adolescente “Io e te alla fine del mondo” di Brianna Bourne è perfetto.

Nel complesso il libro rientra nelle 3 stelle, bella l’idea peccato per la scrittura troppo acerba.

Classificazione: 3 su 5.

Buone Letture, @LA_BIBLIOTECA_DI_STEFANIA!

Vietata la riproduzione ©

Annunci
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...