“La Casa sul mare celeste”, il libro coccola di TJ Klune [Recensione]

Vi parlo di "La casa sul mare celeste", il libro coccola di TJ Klune che avrete visto sicuramente ovunque. Uno tra i successi di questo 2021, "La casa sul mare celeste" sembra aver messo d'accordo tutti. Su Instagram e Tiktok non si parla d'altro e dopo averlo letto posso assicurarvi che l'hype che si è creato intorno è assolutamente meritato.

Recensione: “Cocci di vetro” una raccolta di racconti edita Bookabook scritta da Valeria Franco

Carissimi lettori amanti delle raccolte di racconti, la recensione di oggi, scritta dalla nostra amatissima collaboratrice Federica, sicuramente vi interesserà. Federica ha parlato di "Cocci di vetro", una raccolta di racconti edita BookaBook e scritta da Valeria Franco. Come sempre vi lascio il banner Amazon per acquistare il libro o leggere una piccola anteprima gratuita.…

Recensione: “Una donna nella notte polare” di Christiane Ritter

Nel 1934, la pittrice Christiane Ritter lascia la sua comoda vita in Austria e si reca nella remota isola artica di Spitsbergen, per trascorrervi un anno assieme al marito. Pensa che sarà un viaggio rilassante, un'opportunità per rimanere accanto "al tepore della stufa, e limitarmi a sferruzzare, dipingere guardando fuori dalla finestra, leggere libroni nella calma più remota e soprattutto dormire a volontà".

Recensione: “Amabile” di Sara Casiraghi

Cari lettori buon sabato! La recensione di oggi è dedicata a un libro che mi è stato proposto dalla stessa autrice e che non conoscevo, parlo di "Amabile" di Sara Casiraghi. Ringrazio l'autrice per la copia, come sempre vi lascio il banner per leggere una piccola anteprima gratuita del libro. "Amabile" è inoltre disponibile gratis…

“Il condominio” di J.G. Ballard, un libro che o si ama o si odia [recensione]

Un elegante condominio in una zona residenziale, costruito secondo le più avanzate tecnologie, è in grado di garantire l'isolamento ai suoi residenti ma si dimostrerà incapace di difenderli. Il grattacielo londinese di vetro e cemento, alto quaranta piani e dotato di mille appartamenti, è il teatro della generale ricaduta nella barbarie di un'intera classe sociale emergente.