Buongiorno carissimi Lettori,

oggi vorrei consigliarvi un titolo TOP per affrontare questa quarantena, sto parlando di CONFLITTO DI INTERESSI di Paola Chiozza.

Ormai abbiamo passato gli oltre 40 giorni di reclusione (necessaria), quindi abbiamo già letto di tutto. Io ho spaziato dai classici alle commedie, dagli horror alle storie romantiche, ma se proprio devo consigliarvi il libro ideale per questa quarantena non posso non dirvi di leggere Conflitto di interessi.

Vi lascio la trama e la recensione; se volete leggere altre recensioni o acquistare il libro potete farlo cliccando QUì .

CONFLITTO DI INTERESSI

TRAMA

51kU6YLHkqL._SX326_BO1,204,203,200_Disturbo mentale o trauma cranico? Sofia Russo non capisce cosa abbia colpito la sua famiglia. Forse è stata la vincita alla lotteria a farla impazzire.Se almeno fosse stato un meteorite, avrebbe ereditato il denaro e bevuto cocktail su una spiaggia dei Caraibi per il resto dei suoi giorni.Di certo non avrebbe speso quei soldi per aprire una pasticceria in Islanda.E così, a ventiquattro anni suonati e con una naturale inclinazione alla catastrofe socio-sentimentale, Sofia si ritrova a Reykjavík. A combattere contro il freddo e la puzza di pesce putrefatto.Proprio quando pensa che non ci sia niente di più brutto dell’assenza del bidet, arriva lui.Joann Sigurdarson è un vichingo, in tutte le accezioni del termine.Soprattutto in quelle negative.Sfacciato, prepotente, scorbutico e… maledettamente affascinante.Può andare peggio? Sì, se Joann spunta proprio dall’unico posto da cui Sofia dovrebbe tenersi alla larga: il negozio di fronte a quello della sua famiglia.Il vichingo impertinente rappresenta la concorrenza. Quella spietata, fatta di equivoci, provocazioni, conflitti e puro odio.Eppure, sebbene nessuno dei due creda al proverbio “chi disprezza compra”, resistere alla tentazione sembra impossibile. Joann e Sofia non sanno più chi sono. Si odiano o si vogliono?Già.Forse era meglio il meteorite.

RECENSIONE

Conflitto di interessi di Paola Chiozza mi aveva già conquistata dalla cover. La bella e moderna copertina di questo libro mi ha subito catturata, nel momento in cui l’ho vista ho sentito la necessità di dover avere questo libro. Vista l’emergenza sanitaria non ho potuto ancora recuperare la copia cartacea, l’ho letto in ebook, ma molto presto ordinerò anche la mia bella copia fisica da sfoggiare in libreria. Comunque, discorsi superficiali a parte, adesso parlo seriamente di questo libro.

Mi è piaciuto tanto, già solo per il fatto che è un auto conclusivo, la storia è iniziata ed è finita, non mi ha lasciato con il fiato sospeso e non mi ritrovo a dover pregare l’autrice di scrivermi un seguito (cosa che non sopporto). Il libro è molto carino e non troppo mielenso, non mi aspettavo un Goethe e nemmeno una storia complicata e ingarbugliata all’inverosimile, volevo una bella lettura leggera, che mi facesse ridere e mi intrattenesse. Ed è quello che ho avuto.

Le risate con questo libro sono assicurate, le battute dei protagonisti a volte possono sembrare scontate ma nel complesso ci stanno bene, soprattutto quel complesso di stereotipi che accompagnano gli italiani all’estero.

La storia potrebbe sembrare a tratti scontata e già rivista (ammetto di non aver particolarmente apprezzato piccoli dettagli) , però riesce comunque ad essere originale. Per esempio non avevo mai letto un libro con questa ambientazione, chi ha mai letto una storia così ambientata Islanda? Solitamente le autrici in questo non hanno molta fantasia e scelgono le solite quattro grandi città americane e via di New York e compagnia bella. Paola Chiozza ha scelto l’Islanda e i suoi nomi impronunziabili, un ambiente così fresco e nuovo che mi piacerebbe tanto scoprire.

Il protagonista maschile spesso mi ha dato sui nervi però nel complesso è stato un personaggio interessante, non ho capito molto il suo cambio di personalità alla fine però credo che possa anche starci, visto che il libro è un auto conclusivo e l’autrice avrebbe dovuto spaziare troppo.

Sofia è una ragazza abbastanza particolare, a tratti mi è sembrata isterica però credo che abbia un ottimo senso dell’umorismo e una bella personalità che va capita ed interpretata.

A me è piaciuto molto e in più si riesce a leggere in pochi giorni, se avete bisogno di una lettura non molto impegnativa e divertente allora Conflitto di Interessi è il libro giusto per voi!

4 Stelle su 5!

Per leggere altre recensioni o acquistare il libro potete farlo cliccando QUì .

Grazie per aver letto il mio articolo, continuate a seguirmi su @la_biblioteca_di_Stefania

 

 

3 pensieri su “Recensione: “Conflitto di interessi” di Paola Chiozza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...